Tradimento o relazione aperta

Relazione aperta: Differenza con il tradimento e come si gestisce

Vivere una relazione aperta è la scelta di chi vuole qualcosa di più dal proprio rapporto di coppia, senza però comprometterlo. Non è un caso, infatti, che le statistiche relative agli studi sulle coppie aperte indichino che sono proprio queste le più felici, poiché i soggetti decidono di comune accordo di frequentare più persone in maniera libera e consapevole, rendendo vivace il rapporto di coppia tradizionale.

Nel nostro approfondimento parleremo di tutto ciò che a che fare con il mondo delle relazioni aperte, ovvero:

  • cosa significa avere una relazione aperta
  • come gestirla e quali sono le regole da darsi per farla funzionare
  • statistiche e principali studi sull’argomento
  • pro e contro: focus sulla psicologia dei partner
  • differenze con il tradimento
  • dove cercare partner “aperti”

Cosa vuol dire avere una relazione aperta

La prima cosa da comprendere allorché si parla di coppia aperta è il fatto che siamo davanti ad una scelta consapevole, realizzata da due individui consenzienti: di fatto, ciò non ha nulla a che fare con un comportamento facile dei partner o con il tradimento online

Un legame del genere è da ritenersi – ovviamente – non monogamo, poiché non ci sono solo due soggetti coinvolti e legati indissolubilmente, ma ciascuno può decidere di avere altre storie occasionali o altri partner fissi. Tale definizione nei rapporti con terze persone va stilata a monte, proprio in virtù del fatto che tutto si fonda sulla completa sincerità fra i componenti: la vera forza di una relazione aperta.

Gestione e regole della relazione aperta

Trattandosi di un rapporto diverso da solito e non definito da standard sociali, possiamo ben dire che non esiste una gestione univoca del poliamore, così come delle regole immutabili: d’altronde, chi sceglie la coppia aperta non ama assolutamente il convenzionale!

In linea generale, possiamo però dire che per imparare come gestire una relazione aperta servono davvero poche e basilari indicazioni:

  • essere assolutamente sinceri con il proprio partner
  • essere consenzienti e consapevoli delle proprie scelte affettive e sessuali
  • rispettare i sentimenti e i bisogni del partner
  • rispettare le regole che la coppia si è data

Dicevamo, la sincerità è il punto cardine di un legame del genere. Se la coppia decide in piena libertà di frequentare altre persone e lo fa con la consapevolezza di un accordo preciso e non di un sotterfugio per scappare dalla noia della monogamia, stiamo parlando di una relazione sana e matura, tassativamente consapevole. Proprio l’essere cosciente di ciò, aiuta i partner coinvolti a vivere in piena serenità ogni aspetto del rapporto, sia a livello affettivo, che sessuale, non intaccando minimamente i sentimenti dell’altro e le sue esigenze.

Infatti, molti tendono a pensare che la scelta di avere più partner sia un modo per tradire senza rimorsi: niente di più sbagliato! Chi sceglie la coppia aperta fa un’esperienza sì diversa dal solito, ma che si rivela sostanziale per dare nuova linfa ad un rapporto monogamo che, nel tempo, ha perso smalto e verve sessuale: non è un caso che tutte le statistiche indichino che le coppie più felici sono proprio quelle che hanno una relazione aperta.

Per ciò che concerne strettamente le regole di tale rapporto, va da sé che queste siano assolutamente soggettive. C’è chi decide di poter andare a letto con partner diversi e meramente occasionali e chi invece contempla la possibilità di una relazione stabile con un terzo soggetto. Ancora, c’è chi coinvolge nelle proprie relazioni anche il partner principale e chi no, così come chi decide di raccontarsi ogni dettaglio o di lasciare tutto avvolto nel mistero di un Mister X o Miss Y incrociati per caso.

Differenze fra relazione aperta e poliamore

Non sempre la differenza fra relazione aperta e poliamore è tangibile o definibile, sempre in virtù del fatto che si tratta di scelte personali e non standardizzabili. C’è però chi pone l’accento sulle diversità fra l’una e l’altra situazione.

La coppia aperta sarebbe quella dove i partner scelgono per i propri incontri sessuali solo soggetti terzi occasionali, ai quali non sono legati da un sentimento. Al contrario, il poliamore sarebbe più incentrato su frequentazioni fisse con soggetti per i quali potenzialmente si prova un sentimento d’affetto o addirittura di amore (e non è inusuale che ciò sfoci in una convivenza multipla).

Studi e statistiche interessanti sull’argomento

Trattandosi di una realtà sempre più in auge e virtuosa, non mancano gli studi e le statistiche sulle relazioni aperte.

Fra i più importanti, possiamo citare un recente studio dell’Università del Michigan, qui ripreso da Il Secolo XIX ed originariamente pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, che ha visto protagonisti 2124 soggetti maggiori di 25 anni, dei quali 1500 impegnati in una coppia tradizionale e 600 in una aperta.

Ad ogni individuo è stato dato un questionario da compilare relativo alla propria vita affettiva e sessuale. Dai risultati è emerso che coloro che sono impegnati in una coppia aperta vivono con maggiore serenità il rapporto in due, anche in camera da letto, dove la passione non stagna e tutto è sempre nuovo. Poi, mancano o sono molto ridotte l’ossessione per il possesso e la gelosia nei confronti del partner, con un livello di fiducia nettamente più alto dei monogami. Inoltre, cosa non da poco, la maggior parte dei soggetti ha confermato di avere nella propria relazione principale maggiore soddisfazione rispetto a quelle extra.

In linea generale, dunque, la tendenza è quella di avere coppie più felici fra quelle aperte, meno frustrate da un rapporto monogamo, che si trascina da anni e dove il sesso è ormai un argomento quasi tabù o dalla monotonia imbarazzante.

Pro e contro, la psicologia della relazione aperta

Esistono dei problemi circa la coppia aperta? Qual è il parere dello psicologo in merito? Nessuna relazione è scevra da problematiche, ma di certo lì dove c’è consensualità e sincerità le percentuali di grattacapi tendono a diminuire drasticamente: stando alla letteratura, c’è maggiore complicità e lealtà in un legame del genere, che nella tradizionale coppia monogama.

Il parere dello psicologo in merito a tale rapporto è positivo, ma solo se parliamo di una scelta libera e accettata pienamente da entrambi i partner. Ciò che invece è destinata a fallire è la proposta di tale legame a seguito di un tradimento, magari come opzione per una sorta di via di mezzo per tenere ancora legato a sé l’altro. Oppure, ancora peggio, allorché una delle parti non è convinta di tale scelta, ma accondiscende soltanto: ad esempio, nel caso in cui sia solo lei o lui a volere una relazione aperta, 9 volte su 10 la coppia è destinata a scoppiare.

Più strettamente in relazione ai pro e contro di una relazione aperta, possiamo ben dire che un rapporto del genere tende ad unire maggiormente la coppia, coinvolgendola in un gioco sensuale che risveglia la passione che, si sa, nelle coppie di lunga data tende notevolmente ad affievolirsi. Inoltre, la sincerità necessaria per gestire tale situazione stimola la complicità e instaura un nuovo dialogo fra i partner, più schietto e franco, che si riflette positivamente nel quotidiano.

Di contro, però, c’è da dire che i soggetti possessivi e gelosi non godranno di alcun beneficio da ciò ed anzi, potranno addirittura divenire ostili con il partner.

Poi, cosa da non sottovalutare, c’è l’accettazione sociale con la quale fare i conti, condizione che per alcuni può divenire insormontabile o comunque rappresentare un problema coi familiari o con gli amici, che potrebbero travisare una scelta del genere ed intenderla come un modo per tradire l’altro o addirittura sentirsi autorizzati a proporsi quali partner sessuali occasionali.

Differenze con il tradimento

Molti sono portati a supporre “Che differenza c’è fra una relazione aperta ed il tradimento?”. Chi pone tale quesito, non ha la benché minima idea di cosa sia una coppia aperta e di quanto, invece, ci sia complicità e rispetto fra i partner che la scelgono.

Il tradimento è un sotterfugio, una valvola di sfogo da tutto ciò che non piace della propria relazione, senza la possibilità di appello o, peggio, la volontà di voler cambiare qualcosa nel proprio modo di fare per trarne un beneficio di coppia.

Le relazione extra coniugali in una coppia aperta sono, invece, avallate, sostenute ed incoraggiate, senza tabù e senza giudizio, con una propria precisa etica. E non è un caso, così come dicevamo prima in merito allo studio dell’Università del Michigan, che i partner aperti trovino nella loro relazione principale soddisfazione piena a più livelli.

Dove cercare partner aperti

La ricerca di nuovi partner aperti è possibile non solo fra le proprie frequentazioni abituali, ma anche sul web. Internet è una vera e propria fucina di opportunità, se sai come sceglierle, dalle associazioni ai gruppi social, passando per la ricerca di coloro che hai fra gli amici che hanno come status su Facebook “in una relazione aperta”.

Troppo macchinoso? Beh, allora puoi cominciare da qui, dal nostro sito di incontri extraconiugali e per cercare i tuoi partner per una nuova ed eccitante avventura hot!  

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *