marito con copricapo con corna

Mariti cornuti: Ecco le 4 tipologie più diffuse

I mariti cornuti sono una razza sempre esistita e che sempre esisterà. La differenza sostanziale sta nella consapevolezza o meno del tradimento femminile, ovvero se sanno che la moglie mette loro le corna oppure no. Ma nel variegato mondo dell’eros e della sessualità, capita anche che si siano mariti cornuti consapevoli ed addirittura contenti di esserlo.

Esploriamo un po’ questo particolare incrocio della sessualità, fatto di permissione e perversione, carico di fantasia e di eccitazione, parlando di:

  • mariti cornuti, consapevoli oppure no?
  • 4 tipologie di mariti cornuti
  • chi è e cosa fa il marito cuckold
  • la situazione dei mariti cornuti italiani
  • cerco sconosciuti per andare con mia moglie

Mariti cornuti, consapevoli oppure no?

Un vecchio detto dice che “le corna sono come il morbillo: tutte devono averle”. Molto probabilmente, è così. Ma essere dei mariti cornuti non sempre è un danno o un problema rilevante. Spieghiamo meglio.

Ci sono dei partner che non sanno di essere cornuti, d’altronde le mogli che tradiscono sono molte o magari lo sospettano, ma subiscono semplicemente l’evento oppure si comportano in uno dei modi che a breve vedremo.

I mariti cornuti e consapevoli sono quelli che, invece, prendono la questione con filosofia e addirittura riescono a trarne ben più di un beneficio dalla situazione, pur restando in una coppia dove l’altra è una traditrice seriale (o anche traditrice monogama, ci arriveremo).

4 tipologie di mariti cornuti

Andiamo nel dettaglio e cerchiamo di comprendere le varie sfumature del caso. Sappiamo bene che l’amore ed il sesso sono ambiti dove ciascuno trova un suo equilibrio e, dunque, non ci deve sembrare affatto strano che alcune realtà siano così tentacolari rispetto alla normalità: ma, in fondo, chi può dire cosa sia la normalità?

Per semplicità, abbiamo radunato in 4 diverse tipologie la definizione di mariti cornuti: consapevoli, inconsapevoli, coppia aperta e cuckold.

1 Mariti cornuti consapevoli

Fanno parte di questa categoria coloro che sanno che la moglie li tradisce, ma non muovono un dito per cambiare le cose. Spesso tale situazione è generata da una mancanza di vero interesse verso la partner, forse colpa di un matrimonio di facciata o del fatto che l’amore sia ormai terminato e, dunque, qualunque cosa faccia l’altro non interessa.

In tanti casi, i mariti cornuti consapevoli restano accanto alla moglie per motivi economici, di status sociale o per i figli, oppure per mera comodità, in quanto sarebbe più difficile riuscire ad abituarsi ad una vita da single, anziché avere almeno la parvenza di una famiglia. In una situazione del genere, succede assai spesso che anche lui abbia l’amante.

Ancora, non è inusuale che un uomo subisca le corna e sia vittima, ma resti accanto alla moglie perché la ama e non vuole rinunciare a lei.

Ma ci sono anche casi in cui il soggetto è letteralmente un marito cornuto e contento, perché pur sapendo che la moglie lo tradisce, se ne prende i benefici trovandola più rilassata, più femminile e passionale. Dunque, il gioco vale la candela.

2 Mariti traditi inconsapevoli

Appartengono a questa tipologia coloro che non sanno che la moglie li tradisce e che vivono tranquillamente il proprio rapporto di coppia.

In genere, può capitare che l’uomo sia un soggetto marito-padrone o comunque molto sicuro di sé, che mai immaginerebbe che la sua donna possa osare tanto e, invece, magari la moglie gli mette le corna proprio perché si sente braccata da una persona così. In altri casi, l’inconsapevole è un marito poco attento alle dinamiche di coppia, che trascura la moglie o che, addirittura, a sua volta la tradisce o l’ha tradita.

3 Mariti cornuti e coppie aperte

Nel caso della coppia aperta, non si può parlare esattamente di tradimento, in quanto la coppia decide in piena libertà di avere un rapporto aperto, dunque di frequentare altre persone – occasionali o fisse – al di fuori del matrimonio.

Si tratta di una scelta molto matura, che solo poche coppie riescono ad affrontare, perché richiede un’apertura mentale notevole e l’assenza di possessività e gelosia (o almeno che queste ultime due non siano eccessive).

Talune coppie aperte, però, tendono a darsi anche delle regole, come ad esempio non uscire sempre con lo stesso amante o, al contrario, di frequentare sempre la medesima persona: una sorta di “tradimento monogamo” Tali regole fungono da base per una buona relazione, senza minare la fiducia di nessuno dei componenti e vivendo in piena serenità ogni evento.

4 Marito cuckold

Questa è decisamente la categoria più interessante dell’ambito, poiché prevede che sia il marito a spingere la donna verso un amante e a volerne poi conoscere tutti i dettagli.

Non si tratta dei soliti mariti cornuti e guardoni, più aderenti alla coppia di scambisti che al cuckold, perché qui non c’è nessun tipo di contatto fra l’amante ed il marito, ma solo una “spinta” e l’avallo a farsi mettere le corna.

Chi è e cosa fa il marito cuckold

Fra le varie tipologie appena elencate, merita un approfondimento in più il marito cuckold, ovvero colui che vuole che la moglie lo tradisca e la incita a farlo.

Secondo lo psicologo clinico David J. Ley, così come afferma nel suo libro “Insatiable wives: women who stray and the man who love them”, un cuckold ama sfidare le convenzioni e le sovrastrutture sociali, riportando piacere dal tradimento come anatema etico e morale aggravato dall’avallo del coniuge stesso.

Non è un caso, infatti, la coppia cuckold abbia solitamente un’istruzione e una posizione socio-economica medio-alte e trovi in questa dinamica una trasgressione erotica fortissima. Lo si fa come forma di feticismo, dunque non solo per ravvivare una relazione, ma proprio per trarne piacere.

In genere, il marito consente alla moglie di avere uno o più amanti con i quali può incontrarsi a proprio piacimento o secondo delle precise regole: infatti, come ogni dinamica di coppia, anche nelle coppie cuckold si stabiliscono delle regole a propria discrezione, regole che vanno rispettate e che servono per rendere il gioco ancora più intrigante.

Dopo ogni relazione extraconiugale, la moglie è tenuta a raccontare per filo e per segno il rapporto, non lesinando in particolari e mostrando, se richiesto dagli accordi, anche foto e video dell’evento. Dal canto suo, il marito cuckold gode della narrazione dettagliata e dell’eventuale materiale consegnatogli, puntando più su di un erotismo cerebrale ed emotivo, che meramente fisico.

La situazione dei mariti cornuti italiani

Le statistiche ci portano ad evidenziare che il problema del tradimento sia una realtà consolidata anche nel nostro Paese. D’altronde, i popoli mediterranei sono da sempre noti come quelli più sensuali e passionali e, dunque, non stupisce affatto che almeno il 60% delle donne sposate ha tradito almeno una volta nella vita, specie quelle che abitano nelle metropoli.

Di contro, però, tale percentuale si attesta leggermente sotto la media europea, ma è una differenza davvero irrisoria e di poco conto.

Dunque, la situazione dei mariti cornuti italiani è… solida, solidissima!

Cerco sconosciuti per andare con mia moglie

Mandare a letto con degli sconosciuti la propria moglie, abbiamo visto, è una realtà erotica potente, capace di dare forza e vitalità alla coppia, se gestita nel modo giusto e con un’adeguata consapevolezza.

In un mare di sfumature, insomma, che ciascuno si scelga la sua e se la tenga stretta, se lo fa stare bene!

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *