donna sexy in lingerie

Tradimento femminile: Ecco i segnali e la psicologia

Quando si parla di adulterio, si pensa subito a quello maschile: ma cosa dire sul tradimento femminile? Negli ultimi decenni, complice anche la rivoluzione sessuale e una nuova consapevolezza del rapporto uomo-donna, l’infedeltà coniugale femminile è cresciuta in maniera esponenziale divenendo quasi la normalità – almeno rispetto al passato.

Nel nostro approfondimento di oggi parleremo proprio di quando la donna tradisce e di tutto il corollario, ovvero:

  • il significato del tradimento femminile
  • tipologie di tradimento
  • quando una donna tradisce
  • i segnali del tradimento femminile
  • la psicologia dell’infedeltà nelle donne
  • come scoprirlo
  • le donne tradiscono tutte?

Cos’è il tradimento femminile

Per tradimento femminile si intende il classico adulterio, ovvero quando una donna – fidanzata, compagna o moglie che sia – ha una relazione extraconiugale con un uomo o donna diversi dal proprio partner abituale.

Dunque, il significato del tradimento femminile non ha niente di diverso rispetto al tradimento maschile, anche se molto spesso le ragioni che spingono verso tale scelta sono diametralmente opposte rispetto ai due sessi.

Tipologie di tradimento

Non tutte le tipologie di adulterio femminile sono uguali. In genere, si tende a classificare come tradimento tutto ciò che ha a che fare con il sesso fuori dal matrimonio, ma non è detto che sia solo e soltanto così.

Gli psicologi hanno infatti definito vari tipi di tradimento, che possono essere eseguiti sia dagli uomini, che dalle donne, ma che di fatto contemplano diversi aspetti e sotterfugi messi in atto fra partner abituali, dal tradimento carnale a quello online. Inoltre, la complessa psicologia femminile può sentirsi appagata in modi differenti rispetto a quelli maschili, rientrando comunque nell’infedeltà e mettendo in moto tutti i modi possibili per tradire senza farsi scoprire.

Tradimento online: chat, siti di incontri e social media

Il tradimento virtuale è la tipologia di infedeltà più facile, rapida e sicura da utilizzare, tant’è che si può fare sexting anche mentre si è in fila alla posta, ad esempio, senza destare il minimo sospetto.

Le chat con uomini conosciuti in rete, i siti d’incontro, le app per il tradimento, i social network sono tutti volani comodi e semplici da usare che consentono di intraprendere una relazione clandestina con uno o più uomini contemporaneamente, anche restando anonimi o con un profilo fake. Tale rapporto può restare virtuale o sfociare in un incontro dal vivo, trasformandosi in un tradimento carnale.

Tradimento platonico

La classica cotta che al liceo ci faceva battere il cuore per un XY qualsiasi, può presentarsi anche in età adulta. Il tradimento platonico non ha a che fare con il sesso, ma punta tutto sull’idealizzazione dell’altro, ponendolo su di un piedistallo ed usandolo come metro di misura per la propria realtà ed il proprio partner.

In tale situazione, la donna tradisce con il pensiero, sognando una relazione extraconiugale con il proprio amore platonico, immaginando di fare del sesso con lui mentre è in intimità con il proprio partner.

Non sono, però, rari i casi in cui la donna sceglie di mettere al bando le proprie fantasie erotiche e di gettarsi fra le braccia dell’uomo che desidera, passando così all’azione di un tradimento vero e proprio.

Tradimento carnale

È inteso come il più classico dei tradimenti fisici, ovvero l’adulterio fondato sul sesso. In tale frangente, il rapporto si basa su di una esigenza e/o complicità di tipo meramente fisico, che non contempla per forza il coinvolgimento affettivo e che, nella maggior parte dei casi, è assolutamente fino a se stessa.

Quando e perché una donna tradisce

La vera differenza fra tradimento maschile e tradimento femminile sta proprio nelle motivazioni che spingono una donna a tradire il proprio partner.

Dire che le donne tradiscono sempre è un eccesso perché, in genere, nel momento in cui si decide di fare tale passo, ci si pensa davvero bene. Ciò accade perché una scappatella o una relazione clandestina continuativa può portare alla rottura della relazione principale e alla crisi familiare, situazioni davvero incresciose, che magari possono coinvolgere anche i figli.

Dunque, quando e perché la donna tradisce? Ecco una serie di motivazioni che spingono il gentil sesso a mettere le corna al proprio marito:

  • Insoddisfazione affettiva e sessuale: è probabilmente la prima e principale molla che spinge la donna a cercare apprezzamento e soddisfazione, sessuale ed emotiva, altrove. Specie nelle relazioni di lungo corso, si tende a dare il partner per scontato, trascurando i momenti di intimità e riducendo le attenzioni affettuose verso l’altro. Di conseguenza, la donna può sentirsi frustrata dalla situazione, non amata e, soprattutto, non più desiderata sessualmente.

 

  • Voglia di trasgredire: la noia della coppia stanca, specie nelle relazioni lunghe. Il desiderio di fare qualcosa di diverso, di eccitante e, perché no, di proibito è insito nella natura umana, dunque è più che legittimo guardarsi intorno e cercare il brivido. Ciò accade soprattutto se i rapporti sessuali di coppia tendono ad essere troppo tradizionalisti e privi di fantasia.

 

  • Fine dell’innamoramento oppure un nuovo amore. L’amore ha una sorta di “scadenza biologica”, trascorso un certo tempo comincia a trasformarsi e a diventare qualcosa di ben diverso. La fine dell’innamoramento per il proprio partner spinge la donna a tradire, poiché non si sente più legata a livello affettivo, pur restando con il partner per un motivo o per un altro. Allo stesso modo, se la donna si innamora di qualcuno di differente dal proprio marito, è naturalmente pronta ad andarci a letto.

 

  • Per vendicarsi: i rapporti di coppia sono complessi e allorché subentra la voglia di vendicarsi dell’altro, l’adulterio è dietro l’angolo. Si può decidere di tradire per ripicca se, ad esempio, l’altro ha confessato a sua volta un tradimento oppure semplicemente per “pareggiare i conti” per qualche sgarbo quotidiano che ha colpito nel profondo l’altro.

 

  • Per caso o per divertimento: se un tempo l’avventura sessuale era appannaggio prettamente maschile e mai si sarebbe immaginato che la donna potesse tradire per divertimento o per pura casualità, oggi le cose sono ben diverse. Può capitare che in una serata fra amiche o colleghi si beva troppo e scatti una fatale attrazione da soddisfare subito oppure che l’occasione faccia la donna ladra e che non si lasci scappare la possibilità di fare sesso con uno sconosciuto, in pieno stile “Sex and the City”.

Le statistiche

Un recente studio commissionato all’Osservatorio Europeo dell’Infedeltà (sì, esiste davvero) ha rivelato che 1 donna italiana su 3 ha ammesso di aver avuto rapporti extraconiugali almeno una volta da quando è sposata. La percentuale si attesta leggermente al di sotto della media europea dei tradimenti femminili, che si aggira intorno al 36% rispetto al 33% di quella italiana. 

Di certo, sono le donne che vivono nelle grandi città italiane ad essere maggiormente inclini al tradimento, rispetto a quelle che abitano nei piccoli centri.

I segnali del tradimento femminile

Considerati i perché dell’adulterio femminile, passiamo ai segnali ed ai sintomi del tradimento femminile. Ci sono diversi campanelli d’allarme da prendere in considerazione per capire se una donna sta tradendo, perché, diciamocelo: il delitto perfetto non esiste e ci saranno sempre delle piccole incongruenze che ad un occhio attento non passano inosservate.

Si tratta di particolari a volte anche abbastanza evidenti, dei cambiamenti sostanziali nel modo di fare, in alcuni frangenti anche di pensare, che destano un sospetto inequivocabile.

Prendersi più cura di se stesse

Un nuovo rossetto, un nuovo taglio o colore di capelli, indossare abiti più seducenti: ecco, questo è certamente il primo e più forte dei sintomi di infedeltà femminile. Una donna che tradisce si sente valorizzata dall’amante, desiderata e questo accresce la sua autostima e la voglia di vedersi (e farsi vedere) bella ed attraente.

Trascorrere molto più tempo del solito al pc o al cellulare

Mail di lavoro da scrivere fino a tardi, messaggini che arrivano di continuo sullo smartphone, telefonate lunghe e magari ad orari inconsueti: qui c’è qualcosa che non torna. E no, il lavoro o l’amica che ha urgente bisogno di parlare non ha niente a che fare con tutto ciò.

Allo stesso modo, anche un cellulare personale sempre occupato è un segnale inequivocabile, così come la presenza ossessiva di selfie provocanti pubblicati sui social.

Ritardi ed appuntamenti insoliti

Una riunione improvvisa, la festa della collega dove è stato chiesto di non portare la famiglia, un appuntamento dal parrucchiere anche se vi è stata il giorno prima, ecc. sono tutti segnali che potrebbero indicare un tradimento.

Cercare sempre un pretesto per essere fuori casa, anche in orari insoliti, è certamente un indicatore che l’attenzione del partner è rivolta a qualcos’altro e che sta aspettando l’occasione giusta per defilarsi ed incontrare l’altro.

Più attenzione alla propria privacy

Se lo smartphone è sempre a testa in giù, bloccato da una nuova password, quasi nascosto mentre prima lo si trovava in bella vista ovunque, può essere che ci sia qualcosa da nascondere. Anche l’assenza della suoneria può esserlo.

Chi tradisce tiene in maniera maniacale alla propria privacy, magari avrà addirittura due cellulari e un nuovo account di posta elettronica per ricevere indisturbata le mail dell’amante. Attenzione anche alle cronologie di pc e smartphone: non è mai normale trovare puntualmente vuota la cronologia dei siti visitati e delle telefonate: chi lo fa, ha qualcosa da nascondere.

Altra cosa da segnalare in merito all’eccesso di privacy è il tentativo di nascondere estratti conto e bollette del cellulare, che potrebbero rivelare acquisti e telefonate sospette.

Presenza di app e foto “compromettenti”

Le app per incontri sono tante e diverse, ma cosa servono a chi è già in coppia? Allo stesso modo, la presenza di foto sexy personali o addirittura di immagini di altri uomini è un chiarissimo segnale di tradimento femminile.

Cambiamenti nel comportamento

Un’eccessiva distrazione, lunghi silenzi o, al contrario, una parlantina insolita sono indice di un cambiamento di comportamento anomalo, se non motivato da altre situazioni alla luce del sole.

Allo stesso modo, anche i cambiamenti in camera da letto possono essere un campanello d’allarme. Se improvvisamente sotto le lenzuola si sperimentano nuove cose, magari più piccanti e forti del consueto, se la partner chiede di fare più sesso del solito o, invece, cerca scuse continue per evitare il contatto sessuale, allora è altamente probabile che ci sia di mezzo un tradimento.

La psicologia del tradimento femminile

Cosa dice la psicologia in merito al tradimento femminile? Forse ti sorprenderà, ma il tradimento è insito nel nostro DNA, così com’è emerso nel 2015 durante il Congresso dell’Associazione Europea di Psichiatria di Vienna. Sono numerosi gli studi che lo confermano, basati non solo sulle statistiche, ma anche sull’osservazione degli scimpanzé che, com’è noto, condividono con gli umani il 98% del patrimonio genetico.

Gli scimpanzé maschi tradiscono la propria compagna per assicurarsi un’ampia discendenza, mentre la femmina di scimpanzé tradisce per concepire un nuovo figlio con caratteristiche genetiche sempre migliori.

Di fatto, la donna tradisce inconsciamente per procreare, ma l’evoluzione ha fatto un suo corso ben preciso ed oggi nell’adulterio trova la possibilità di soddisfare un bisogno sessuale dato dall’attrazione per uno o più uomini, che hanno qualità diverse dal proprio partner abituale.

Allo stesso modo, è la necessità di sentirsi desiderata a livello sessuale e, a volte, mentale, che spinge all’infedeltà, per gratificarsi o anche solo per noia dovuta alla monogamia: in ogni caso, è una scelta quasi sempre consapevole, da vivere in piena libertà e non con la ghettizzazione dell’adulterio tipica del passato.

Vantaggi e svantaggi dell’adulterio femminile

I vantaggi del tradimento femminile vanno ritrovati nella propria indipendenza sessuale, nella decisione di essere libere da stereotipi tradizionali e di prendere il sesso come un vero e proprio gioco privo di barriere. In molti casi, il tradimento femminile ha dei benefici interessanti sulla coppia tradizionale, perché la donna, forte della sua nuova identità, vorrà magari portare delle novità sessuali nel talamo nuziale e nella coppia in generale, vivacizzando un rapporto ormai stanco. Inoltre, lei tenderà ad essere più attenta al proprio aspetto fisico e più rilassata.

Di contro, però, esistono anche degli svantaggi importanti nel tradimento femminile, dovuti soprattutto alla paura di essere scoperti, all’ansia costante nel sentire che ciò che si fa è sbagliato. Tali sentimenti minacciano l’autostima e la donna può addirittura auto sabotarsi. Inoltre, può subentrare in lei la paura di perdere i figli, la stabilità sociale ed economica acquisita, nonché l’appoggio e l’affetto del marito.

Come scoprire se una donna tradisce

Come riconoscere un tradimento femminile? Come scoprirlo? Se hai letto attentamente questo articolo, hai già capito che per sgamare una donna traditrice bisogna leggere fra le righe, essere attenti ai cambiamenti fisici e psicologici, ai tempi che dedica alle proprie attività personali e all’intimità di coppia.

Allo stesso modo, se si ha accesso al pc o allo smartphone di lei, è facile verificare se vi sono messaggi strani, numeri in rubrica contattati troppo spesso, foto compromettenti o altro.

Le donne tradiscono tutte?

Sebbene il tradimento sia insito nel nostro DNA, non è detto che tutte le donne tradiscano sempre, anche se le statistiche indicano che lo si fa anche quando si è innamorati. Ad ogni modo, ciò che conta è che non ci si fossilizzi su di uno stigma sociale, ma che si scelga in libertà se e quando tradire e, soprattutto, quanti partner avere.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *